Skip to content
Tinca Stampa E-mail

La tinca tincaè un pesce dal corpo tozzo, ricoperto da piccolissime scaglie e fornito di una sola coppia di barbigli sul labbro superiore. Il colore di fondo è giallo verdastro tendente al bruno sul dorso; il ventre è invece dorato.
Predilige, quale abitat, le acque calme, specialmente stagnanti, ricche di vegetazione e con fondali fangosi, per cui le sue carni hanno spesso sapore di fango. Viene anche allevata in stagni, risaie, ecc...
E' un pesce onnivoro, si nutre di animali di diverso tipo che scova fra le piante o addirittura nel fango, oltre che di piante acquatiche.
Tende a sfuggire ai raggi del sole e, durante il giorno, si nasconde nel folto della vegetazione. Si riproduce in primavera e all'inizio dell'estate portandosi in acque meno profonde e più temperate di quelle frequentate di solito.
Le femmine depongono un elevatissimo numero di uova (più di centomila) di piccole dimensioni, in due o tre fasi; queste vengono subito fecondate dal maschio e lasciate tra la vegetazione acquatica. Dopo pochi giorni sgusciano i piccoli che crescono rapidamente raggiungendo in un anno il peso di 100-150 grammi.

 
< Prec.   Pros. >

Ambiente