Skip to content
Folaga Stampa E-mail

Appartiene alla famiglia dei Rallidi, ha dimensioni modeste, frequenta le acque in genere e in particolare le nostre risaie.
Sono suoi caratteri le dita lobate a festoni, che le permettfolagaono di nuotare agilmente e il colore dominante nerastro che passa al grigio ardesia nella parte inferiore del corpo. La punta delle penne remiganti (quelle che la sostengono durante il volo) formano una stretta fascia alare bianchiccia e bianchi sono il becco ed una placca frontale. L'iride è rosso vivo e la coda, molto corta, non supera i 5 cm di lunghezza.
La folaga ha per sua voce un pec-pec o chep-chep ripetuti e si nutre di ogni sorta di animaletti ed erbe acquatici. Fa il suo nido sul margine delle acque con cannucce ed erbe (e talora diventa poi galleggiante) e l'incubazione (di mezza dozzina di uova in media) dura una ventina di giorni.
E' oggetto di caccia, nonostante le sue carni siano di discutibile bontà se non vengono cucinate con particolari accorgimenti.

 
< Prec.   Pros. >

Ambiente