Skip to content
"Gli stornelli" Stampa E-mail
"Io canto gli stornelli e sono tanti chi ne sa più di me si faccia avanti.
Amavo un morettino maleducato fin dalla prima sera mi ha baciato.
Facevi quella strada per certa gente quante volte l'hai fatto inutilmente.
O luna che risplendi stai dietro i monti saluta l' amor mio se lo incontri.
O Rina, Rina, Rina, col tuo sorriso sembri un angiolino del paradiso.
Amore, amore, amore ingrato l'amore da lontano non è amore.
L'amore da lontano non è amato vieni che l'altra notte ti ho sognato.
E la strada del Giarone l'ho fatta ieri in mezzo a due leali carabinieri".

 
< Prec.   Pros. >