Skip to content
Home arrow Tradizioni arrow Leggende arrow "Margaritin"
"Margaritin" Stampa E-mail

Margaritin era una bambina coraggiosa che non aveva paura di niente.
Un giorno la mamma e il papà dovettero andare in città e lasciarono a casa Margaritin da sola.
Dopo un po' arrivò una strega cattiva.
Si mise a salire piano,piano, le scale per raggiungere Margaritin.
Mentre saliva, ad ogni gradino, ripeteva questa cantilena:
-Margaritin son an sal prim scalin!! (1)-
-Margaritin son an sal second scalin!!! (2) - e così via.
Ogni volta la bambina rispondeva:
-Mi specc ch'ai riva mè pari e mè mari, j'u né-n pagura!!!! (3)-
La strega, intanto, continuava a salire e, arrivata in casa, mangiò Margaritin in un solo boccone e sputò tutte le ossa della bambina.
Dopo un po' arrivò la mamma e, quando vide le ossa di Margaritin, comprese quello che era successo e si mise a piangere e ad urlare.
Passò di lì una buona donna, che sentendo i lamenti della mamma, entrò in casa per scoprire la causa di tanta disperazione.
La donna, che in realtà, era una buona fata , disse alla mamma:
- Per riavere la tua bambina dovrai fare ciò che io ti dirò....-
Quando la donna-fata si fu allontanata, la mamma riempì un pentolone d'acqua, vi mise dentro le ossa di Margaritin e cominciò a dire:
- Margaritin buta fòra al tò tèstin,......(4)
- Margaritin buta fòra i tò brasin,....(5)
- Margaritin, buta fòra al tò pansin....(6) -
e continuò così finché non ebbe menzionato tutte le parti del corpo della sua piccola.
Man mano che la mamma diceva una frase, ecco apparire la testa, le braccia, la pancia e piano piano tutto il corpo.
Alla fine Margaritin saltò fuori intera dalla pentola.
La mamma era felicissima perché aveva di nuovo la sua Margaritin.

(1) Margaritin, sono sul primo gradino.
(2) Margaritin, sono sul secondo gradino.
(3) Io aspetto il mio papà e la mia mamma, non ho paura.
(4) Margaritin, metti fuori la tua testina.
(5) Margaritin, metti fuori le tue braccine.
(6) Margaritin, metti fuori il tuo pancino.

 
< Prec.   Pros. >