Skip to content
Nutria Stampa E-mail

Il corpo della nutria è massiccio e tozzo. Assomiglia al castoro anche se è leggermente più piccola.La lunghezza testa-corpo è di circa 60 cm ed il peso oscilla tra i 7 e i 9 kg. La pelliccia varia nelle tonalità chiaro scuro del marrone. La coda si distingue nettamente da quella del castoro: appare, infatti, muscolosa e cilindrica e non appiattita.nutria2
La nutria conduce una vita crepuscolare e notturna, sempre nelle vicinanze dell'acqua e delle zone umide. E', infatti, un'ottima nuotatrice e tuffatrice. E' una specie generalmente solitaria, oppure vive in coppia, anche se sono state osservate delle colonie. La tana della nutria è costituita da gallerie che terminano con una camera, e con l'entrata posta sopra il livello dell'acqua.
Raggiunta la maturità sessuale a 3\9 mesi, la nutria è in grado di riprodursi tutto l'anno. Le femmine possono partorire due volte all'anno e, dopo una gestazione di circa 130 giorni, possono dare alla luce da 4 a 6 piccoli del peso di 100-250 gr. Subito dopo la nascita sono in grado di nuotare e di mangiare cibi solidi. E' una specie vegetariana, in particolar modo predilige la porzione basale delle piante acquatiche.
L'habitat di questo roditore è rappresentato da acque stagnanti o a scorrimento lento, con climi non rigidi. La nutria è originaria dell'America Meridionale ed è giunta in Europa importata per fini di lucro. In seguito diversi allevatori sono stati liberati dagli allevatori e la nutria ha trovato un ambiente favorevole nelle nostre risaie dove trova cibo a sufficienza per crescere e moltiplicarsi.
Purtroppo la nutria scava profonde gallerie, per cui rompe gli argini provocando notevoli danni alle corde delle risaie.

 
< Prec.   Pros. >

Ambiente