Skip to content
Il cacciatore Stampa E-mail

Una delle tante attività praticate vicino al fiume era la caccia: in inverno, a gennaio, si andava su una piccola barca camuffata e con un particolare fucile, chiamato una springarda, fissato alla barca, si cacciavano gli uccelli acquatici di passo (anatre, germani, marzaiole, oche selvatiche). A volte li si attirava con anatre finte (richiami).
Altri animali che si incontravano erano il rigogolo, il beccafico, il martin pescatore, volpi, lepri, tassi, la ludria (lontra o nutria?).
I fagiani sono stati introdotti da quando Grignolio istituì la riserva e i cinghiali non c’erano ancora.

 
< Prec.   Pros. >