Skip to content
Home arrow Luoghi arrow Luoghi di interesse arrow Personaggi illustri arrow Un famoso personaggio di Cervetto
Un famoso personaggio di Cervetto Stampa E-mail

Anacleto Formaggio e i "Nati stanchi"

All'inizio del cortile delle lavandaie del Cervetto c'era un negozio di "figaro" che apparteneva ad Anacleto Formaggio.
Anacleto era un uomo ricco di humour, come ebbe a dire Francesco Leale, organizzatore attento ed infaticabile di manifestazioni popolari ma, soprattutto, il fondatore dell'Associazione "Nati Stanchi".
Questa curiosa associazione aveva come finalità la beneficenza e, nonostante la tessera costasse solo 1500 lire, i "Nati Stanchi" furono protagonisti di numerosi gesti di solidarietà.
Ad ispirare Anacleto furono una vacanza ad Albisola e una statua di ceramica che raffigurava una donna sdraiata.
Ne parlò con gli amici, così nacque l'associazione che lavorò per venti anni, con ramificazioni in tutta Italia e che non chiuse neppure quando il fondatore fu costretto su una carrozzella.
Aderirono ad essa personaggi famosi , come Nixon e Pertini, televisivi come Bongiorno e Tortora, calciatori e pugili, tanta gente semplice..... desiderosa di fare del bene.
Al fondatore vennero attribuiti numerosi attestati, premi di bontà e, quando morì nel dicembre del '94 aveva 82 anni. Lasciò questo mondo in silenzio, a leggere l'articolo su "La Stampa" del giorno 16 dicembre, ma era conosciuto da mezzo mondo, aveva fatto del bene senza apparire.
Aveva applicato un principio con un'ironia bonaria, sinonimo di grande intelligenza e sensibilità.
Aveva tesserato tutti: dai capi di Stato ai suoi amici, all'insegna dei proverbiali sette "comandamenti", il primo dei quali è diventato un modo di dire "Si nasce stanchi e si vive per riposare".
Non volle essere celebrato ma a noi piace ricordarlo, soprattutto a quella Vercelli che l'ha dimenticato troppo in fretta.

 
< Prec.