Skip to content
Equiseto Stampa E-mail

equisetoE' una pteridofita pianta con radici, fusto e foglie, ma priva di semi e fiori. Diffusa negli acquitrini può ricoprire vaste superfici. Nell'era paleozoica poteva raggiungere i 30 metri di altezza e ricopriva vaste regioni paludose formando imponenti foreste oggi trasformate in giacimenti di carbon fossile.
Il fusto sotterraneo dell'equiseto, il rizoma, si ramifica e penetra nel suolo per un metro circa e sviluppa due tipi di fusti: i fertili in primavera, gli sterili in estate. Questi ultimi sono raccolti ed impiegati in erboristeria come diuretici o con azione emostatica e rimineralizzante. I fusti fertili portano nello strobilo degli sporangi che, a maturità, si aprono e lasciano cadere le spore: dalla fusione dei gameti che queste generano, verrà un nuovo rizoma.

 
< Prec.   Pros. >

Ambiente